lunedì 29 settembre 2014

Mi cadono i capelli: cosa fare

Come ormai si sa l'arrivo dell'autunno implica anche un aumento della caduta dei capelli, lo chiamano "il periodo delle castagne" e ahimè a volte sono proprio tanti ad abbandonare il nostro cuoio capelluto.
Cosa fare allora?


1) NO STRESS
Prima cosa, non allarmarsi più del dovuto, sappiamo che si tratta di una caduta fisiologica quindi cerchiamo di non aggiungere ulteriore stress emotivo.

2) ASCIUGATURA
Io personalmente cerco anche di non stressare i miei capelli dal punto di vista meccanico, termico e chimico quindi in questo periodo niente spazzolate - mai da bagnati -, li lascio asciugare per una mezzoretta avvolti in un panno in microfibra (di quelli che si usano per pulire il pavimento per intenderci ma che ovviamente uso solo per tamponare i capelli bagnati) e termino l'asciugatura con il phon a bassa temperatura.
Se vanno districati un attimo uso il phon con il getto d'aria fredda e passo le dita per sciogliere eventuali nodi. La stessa cosa faccio nei giorni successivi per "pettinarli": non uso spazzole ma dita e phon con aria fredda.
Durante il giorno poi cerco di toccarli meno che posso. Di mio ho il vizio di accarezzarmi i capelli, a volte non me ne rendo neanche conto ma in questo periodo dell'anno cerco sempre di non farlo.

3) STYLING
Consiglio poi di sospendere o limitare molto per questo periodo l'uso di piastre ma soprattutto di tinte chimiche visto che vanno applicate anche alla radice dei capelli.
Meglio ricorrere ad impacchi di hennè.

4) IMPACCHI
Per quanto mi dispiaccia riduco molto anche gli impacchi perchè ho notato che quando li faccio cadono più capelli; penso sia dovuto all'azione meccanica del massaggio, al fatto che spesso l'impacco si "indurisce" un pò durante il tempo di posa e quindi facilita la caduta del capello già debole alla radice.
So che un bell'impacco all'hennè neutro rafforza molto ma quando ho la radice debole preferisco non farlo.
Quindi opto per i massaggi al cuoio capelluto con oli o gel d'aloe mezzora/un'ora prima di fare lo shampoo.

5) SHAMPOO
Durante questi periodi non cambio shampoo prendendone uno specifico per la caduta o rafforzanti. Purtroppo non c'è shampoo che tenga in questi casi, ovviamente ne va scelto, a maggior ragione, uno delicato, io preferisco senza tensioattivi aggressivi, siliconi, derivati del petrolio,....
Ora sto continuando ad usare quello della marca Phyto di cui vi avevo parlato e continua a piacermi ma appena finisce voglio assolutamente provare gli shampoo Lavera!

6) INTEGRATORI  E ALIMENTAZIONE
Anche dal punto di vista nutrizionale cerco di stare più attenta e faccio attenzione ad assumere più alimenti ricchi di ferro, vitamine del gruppo B, zinco che favoriscono la crescita e la buona salute del capello.
In particolare consiglio di mangiare tanto miglio che fa benissimo ai capelli (più che assumere integratori di miglio) e bere tisane di ortica (ce ne sono di tantissimi marchi).
Per quanto riguarda gli integratori ho provato le pastiglie di lievito di birra, si trovano facilmente e a basso costo in ogni supermercato, ma non saprei dire se ho davvero notato effetti positivi sulla caduta o l'aspetto generale dei capelli. Mi ha rinforzato molto le unghie però! Comunque essendo a basso costo ogni tanto faccio un ciclo di integratori di lievito di birra, fanno benissimo anche per altri aspetti.

Questo è in genere quello che faccio ogni anno, sono più che altro accortezze.
Se vi interessa nel prossimo post posso scrivere qualche "ricetta" di mix che uso per i massaggi pre-shampoo che secondo me qualcosina fanno.
Se avete consigli o fate qualcosa di diverso fatemelo sapere!

sabato 27 settembre 2014

Nose strips Balea

Procediamo con le nuove scoperte germanico-austriache e vi recensisco un altro prodotto Balea: i cerottini per il naso "elimina punti neri" o per dirla alla maniera anglofona i pore strips ma dedicati esclusivamente ai pori occlusi lungo il dorso e i lati del naso.

Questi non li ho provati in prima persona visto che solo una cosa non ho e questi sono proprio i punti neri - a volte ne vedo qualcuno ma più che altro nella zona del mento ma non sento la necessità di usare cerottini vari -.
Li ha usati invece il mio ragazzo che ha la zona del naso caratterizzata da pori abbastanza evidenti e aperti che facilitano quindi la formazione di punti neri che altro non sono che sebo rimasto intrappolato nei pori e la cui punta-capocchia si ossida e diventa nera.

Avevo già provato quelli di Essence ma non mi erano piaciuti e in più credo li abbiamo tolti dalla produzione perchè non riesco più a trovarli nei vari stand all'Oviesse.
Comunque, questi di Balea vanno bene per tre applicazioni, il cerottino è abbastanza grande e copre bene tutta la superficie del naso.

Come indicato anche nelle istruzioni, si procede bagnando leggermente l'area del naso, si rimuove la plastica trasparente di protezione e si applica il cerottino lasciandolo in posa 10-15 minuti.
Non fa male quando lo si rimuove nonostante aderisca bene alla pelle e rimuove una buona parte dei punti neri presenti, una volta rimosso si sciacqua bene la zona e consiglio di applicare un tonico per richiudere e minimizzare i pori e una crema idratante visto che la zona è stata comunque sottoposta ad uno stress chimico e meccanico di esfoliazione.

L'inci non è male, poi per un prodotto che si usa sporadicamente può andare.
Contiene sia ingredienti lenitivi e idratanti come la glicerina e l'estratto di hamamelis sia tea tree oil per un'azione disinfettante e antibatterica che ingredienti funzionali al suo scopo ovvero l'acido salicilico che con la sua azione di esfoliante chimico facilita la rimozione del punto nero.

Quindi direi un buon cerottino da usare all'occorrenza, secondo me non bisogna abusare di questi prodotti ma utilizzarli una settimana sì e una no se proprio la situazione è grave, altrimenti una volta al mese va più che bene.

giovedì 11 settembre 2014

Tea tree oil al DM

Ancora un prodotto acquistato nei supermercati DM per cui sono letteralmente impazzita!!
Si tratta del tea tree oil, detto anche olio di Maleuca. Io lo avevo preso da Dadalindo, una boccetta da 10 ml a 5,50 euro, quando sullo scaffale degli integratori alimentari ho visto la boccetta da 30 ml contenente solo Maleuca alternifolia leaf oil per un prezzo di 2,75 euro non ho assolutamente esitato!
Ho visto che vendono anche l'olio essenziale di menta sempre da 30 ml ad un prezzo leggermente più alto, forse 1 euro in più - comunque sempre convenientissimo! - ma questo non l'ho preso visto che poco fa ho preso quello di eucalipto da GlamourCosmetics e le loro proprietà sono abbastanza simili.


Si trova nel reparto integratori in quanto viene commercializzato come prodotto "salutare", vi riporto la traduzione della dicitura sul retro della confezione, pultroppo solo in tedesco:
Per la cura della pelle e la pulizia della pelle impura: poche gocce in aggiunta al latte detergente o acqua  (7 gocce per 100 ml). 
Per la deodorazione dei piedi o ascelle: alcune gocce in acqua (5-7 gocce per 100 ml) 
Per Massaggio: per rilassare i muscoli e tonificare. Una miscela di olio d'oliva 75ml con 5 gocce di olio di tea tree è un olio da massaggio eccellente. 
Per la cura dei capelli e del cuoio capelluto: olio di tea tree come additivo per la cura dei capelli e per capelli grassi o secchi (7 gocce per 100 ml).



Non c'è una vera e propria recensione che si possa fare su questo prodotto, è tea tree oil e se lo avete già usato sapete di cosa si tratta e di quali funzioni abbia. Io lo trovo veramente indispensabile perchè ha una miriade di funzioni e benefici.
Da ricordare di non applicarlo MAI puro sulla pelle ma sempre diluito in una crema, shampoo, olio e di usarlo sempre con parsimonia: 1-2-3 gocce senza esagerare visto che si tratta di un olio essenziale fortemente sensibilizzante - consiglio che va applicato all'uso di tutti gli oe -

mercoledì 3 settembre 2014

Correttore per imperfezioni Balea

Continuo con i prodotti presi al DM ma questa volta vediamo un brand diverso: Balea.
Anche in questo caso la reperibilità dei prodotti è limitata, sono infatti in vendita solo nei supermercati DM, il prezzo è al pari dei prodotti Alverde quindi molto basso ma attenzione agli inci che non sono tutti completamente verdi oppure sono presenti prodotti "vuoti" dal punto di vista funzionale quali gli shampoo che non hanno particolari ingredienti se non acqua e tensioattivi così come gli inci dei balsami che non mi hanno entusiasmata.

Il prodotto che ho voluto provare è un correttore formulato appositamente per coprire rossori, imperfezioni e brufoli tanto da essere considerato al contempo anche un trattamento contro le impurità grazie alla presenza di acido salicilico con potere esfoliante e anti infiammatorio e ad ingredienti con funzione assorbente del sebo in eccesso quali talco e caolino.
Pultroppo è presente anche cera microcristallina che altro non è che un petrolato, quindi se non la volete leggete bene la lista degli ingredienti.


Si tratta di un correttore in stick, il mio è nella tonalità Natural, 01, ma come potete vedere anche dal link che vi ho lasciato esistono altre tonalità.
L'ho testato per una settimana e risulta essere abbastanza duretto e secco, non va trascinato dopo l'applicazione ma va sfumato picchiettandolo con le dita, non userei pennelli vista la consistenza dura e applicherei prima della stesura una crema idratante sulla zona.
La coprenza non è altissima, nel senso che copre bene piccoli rossori, brufoletti - io lo uso ai lati del naso, sul mento e imperfezioni della giornata - ma per rossori accentuati forse non va bene anche perchè essendo secco non può essere stratificato molto altrimenti tende a creare un pastone visibile e innaturale.
Per quanto riguarda il potere disseccante sui brufoli non saprei, mah! non ci conterei troppo, almeno io non ho notato niente di ché.
Se vi trovate ad un DM e non avete particolari problematiche - imperfezioni o rossori accentuati - vi consiglierei di dargli una chance e provarlo, anche perchè il costo è di 1,95 euro.

venerdì 22 agosto 2014

Balsamo labbra alla calendula Alverde

Rieccomi con una nuova scoperta! Una marca con ottimi inci, che vanta una vasta gamma di prodotti per skincare, detersione viso-corpo-capelli e make-up (anche se su questi ho avuto qualche riserva non per gli inci, tutti ottimi, ma per la funzionalità e la resa dei prodotti. Solo swatchandoli non mi sono sembrati un granché tanto che non ne ho acquistati).
Come avrete capitolo dal titolo si tratta della marca Alverde, un brand tedesco molto popolare in area austro-tedesca e in generale in est Europa; unica - ma enorme - pecca: si può acquistare solo nei supermercati DM, i quali purtroppo non esistono in Italia. ps: non si possono acquistare neanche online che io sappia.
Non avevo mai provato nulla dell'Alverde ma ne avevo letto delle ottime recensioni e leggendo gli inci nelle confezioni ho vagato da un DM all'altro estasiata (ce ne sono anche 3/4 nella stessa via!).
Ve ne innamorerete senz'altro sia per la vasta gamma di prodotti che per i prezzi assolutamente ridicoli dei prodotti, credo che il prodotto più costoso sia una crema viso da 5 euro, comunque cliccando sul link che vi ho lasciato potete vedere tutti i prodotti disponibili, i prezzi e gli inci; il testo è tutto in tedesco ma con Chrome potete impostare la traduzione automatica, in negozio dovete andare ad intuito perchè sulle confezioni è scritto tutto in tedesco ad eccezione dell'inci che è riportato con i termini in latino -riferiti ai nomi botanici - e in inglese.
I supermercati DM possono essere paragonati ai nostri Acqua&Sapone o Tigotà ma non hanno davvero nulla a che vedere con questi; nei DM si trovano sì marche quali Nivea, Garnier, ... ma è presente inoltre una vasta selezione di prodotti e marche bio tra cui Lavera, Sante, Weleda, Dr. Scheller, Balea (ma per questa non tutti i prodotti sono bio) a prezzi davvero competitivi.


Ma veniamo al prodotto in questione: un burrocacao.
Preso al volo nel primissimo DM visto a Vienna, al costo di 1,25 euro, fidandomi del solo inci composto da una cascata di oli e cere, con un tocco di estratto di calendula e vitamina E. Un bell'inci insomma.


Non contiene burri quindi non dovrebbe diventare granuloso con il tempo come mi è successo con quello dei Provenzali (è normale che succeda in particolare dopo l'estate quando con le alte temperature le frazioni solide del burro - di cacao o karitè - affiorano dando quella sensazione di granulosità ma questo non significa che il prodotto non sia buono o vada buttato, semplicemente risulta sgradevole all'applicazione).


Il prodotto si presenta giallo ma non colora assolutamente le labbra, alle prime applicazioni era abbastanza duretto e secco sulle labbra ma dopo poche applicazioni si è ammorbidito ed ora, ad una settimana di utilizzo, lascia un finish leggermente lucido ma non eccessivo nonostante l'olio di ricino in prima posizione possa far pensare ad un prodotto con finish molto lucido - come quello della Yes To Carrots.
Non ha una particolare profumazione, direi di cera ma non si sente neanche.
La durata è buona, lascia le labbra idratate abbastanza a lungo, io lo riapplico più volte nel corso della giornata ma forse perchè essendo nuovo ne sono un pò fissata, a voi non capita?


Vedremo come si comporterà in inverno, comunque l'ho testato in un clima più autunnale che estivo e ne sono rimasta decisamente entusiasta.
Continuo a pensare che il burrocacao Viviverde sia il migliore ma questo si piazza in seconda posizione; peccato per la reperibilità, come farò quando terminerà!!?

martedì 29 luglio 2014

Epidermide senza protezione solare



Ecco come reagisce l'epidermide esposta ai raggi ultravioletti, vi lascio a questo video realizzato da Boots Laboratories.




Conoscete già i loro prodotti? Cosa ne pensate? 
Vorrei provare i loro solari, fatemi sapere!

sabato 5 luglio 2014

Crema fluida struccante

Nuovo spignatto dopo tanto tempo ma il bifasico era agli sgoccioli quindi ecco un nuovo struccante.
Avevo voglia di cambiare, il bifasico è un ottimo struccante e si fa davvero in 2 minuti (lascio qui il post su come realizzare lo struccante più semplice e veloce - ma efficace - del mondo), più che altro avevo voglia di una consistenza un pò più densa. Io non uso i dischetti di cotone, semplicemente spremo un pò di prodotto sulle mani e lo massaggio un pò sul viso, dopodiché passata di detergente per eliminare ogni residuo di trucco e struccante e via.


Passiamo subito agli ingredienti (per 100 gr di prodotto):
fase a:
- acqua a 100 gr
- glicerina 5 gr
- gomma xantana 0,3 gr

fase b:
- olio di semi di girasole 10 gr
- olio d'oliva 10 gr
- emulsionante: cera n.3 di Aroma-zone 3 gr

fase c:
- 4 zic di detergente delicato
- conservante: phenonip 16 gocce

Come vedete stavolta è un pò più complessa, più che altro serve qualche ingrediente specifico che si acquista solo sui siti di materie prime.

Procedimento:
Serviranno due bicchieri, in uno va solo la fase a (quella acquosa) e in uno la fase b (la fase grassa, con gli oli).
Pesiamo quindi la giusta quantità di glicerina attraverso una bilancia di precisione e facciamo cadere a pioggia la xantana, si mescola un pò e si aggiunge l'acqua (demineralizzata o anche di rubinetto). Mescoliamo e aspettiamo anche una mezzoretta in modo che si formi il gel.


Intanto passiamo alla fase b, versando gli oli in un altro bicchiere insieme all'emulsionante e si mescola.


Quando il gel si è formato si scaldano entrambe le fasi, in microonde o a bagnomaria e si versa la fase a nella b, a questo punto bisogna frullare per qualche minuto in modo che si formi l'emulsione e si ottenga un composto fluido. Se volete che lo struccante sia più cremoso basta aumentare l'emulsionante, io lo lascio più fluido sennò non uscirebbe dal contenitore che ho io.

Si lascia raffreddare e si aggiunge il detergente e il conservante, frullata finale e si imbottiglia.

Aggiungo sempre un pò di detergente perchè trovo renda il prodotto finale molto meno unto, quindi più piacevole ed efficace nello struccare.



Considerazioni finali:
Se non avete glicerina e xantana la fase a può essere sostituita interamente da gel d'aloe.

Di solito uso solo l'olio di girasole che è un ottimo struccante - così come l'olio di cocco - ed è inodore e incolore; questa volta ho voluto aggiungere anche l'olio di oliva ma mai più! rende il prodotto giallino e odora di olio d'oliva - non è particolarmente piacevole in un cosmetico - quindi magari vi consiglio di sostituirlo con olio di cocco, di mandorle dolci o tutto girasole.

L'emulsionante è indispensabile sennò rimane un bifasico, io ho la cera n.3 di Aroma-zone ma va bene qualsiasi emulsionante usato nel suo dosaggio (magari tenetevi al minimo per avere una crema fluida). Un debole emulsionante reperibile anche al supermercato è la lecitina di soia ma non so che risultati possa dare, io l'ho usata qualche volta per impacchi sui capelli ma è molto appiccicosa, non mi piace particolarmente.

Infine il detergente, io ho usato il detergente intimo della Viviverde Coop, che per fortuna mi ha profumato il composto, ora sa di fiori infatti :) e l'ha anche un pò sbiancato. Va bene qualunque detergente basta che sia semplice e con ottimo inci (un'altra volta ho usato lo shampoo Gabbiano dell'Esselunga, date un'occhiata a quelli che avevo consigliato per il bifasico se avete dubbi o lasciatemi un commento).

Utilizzo:
Strucca bene, non unge, non brucia gli occhi. Io ne faccio una passata sugli occhi e una per il viso e mi basta. Non so come si comporta con il trucco waterproof perchè non lo uso quindi non saprei.

Mi sembra tutto, se avete dubbi o domande scrivetemi un commento!!

martedì 24 giugno 2014

Seaside look

Ormai siamo già in piena estate, quindi ecco un look prettamente da spiaggia, casual e informale ma molto carino secondo me.
Questa volta ho unito pezzi principalmente di Bershka, eccetto per gli occhiali e gli shorts di cui non trovavo elementi che mi piacessero particolarmente di questo marchio.

Per i dettagli:

- top bikini Bershka

- jeans shorts Only

- sandali neri Bershka

- zaino con motivi geometrici Bershka

- occhiali da sole Rayban (la montatura così, color indaco mi piace tantissimo!)

Pochi elementi ma si può sempre arricchire con una cascata di bracciali e collane lunghe e/o un cappello.

mercoledì 18 giugno 2014

Look boho floreale

Nuovo look da cui prendere ispirazione, questa volta un pò meno casual. Costituito da una maxi skirt leggera e floreale, un crop top basic -senza stampe- e tanti accessori. In basso a sinistra ho messo l'immagine da cui ho tratto ispirazione.
Questa volta ho inserito nel collage capi presi dal guardaroba Forever 21, anche questo un marchio low cost pultroppo non ancora presente in Italia - tuttavia è possibile ordinare online -
Conoscete questo brand? Avete mai acquistato qualcosa all'estero oppure online?



Come al solito riassuntino con i link per ritrovare tutti gli elementi che compongono l'outfit:

- maxi skirt floreale Forever 21

- crop top Forever 21

- sandali dorati Forever 21 - questi mi lasciavano un pò perplessa, forse stavano meglio un paio di stivaletti bassi neri come nell'immagine di sinistra, che dite? -

- tracolla Forever 21 - questa c'è anche in una tonalità di verde che mi piace tantissimo ma qui non ci stava -

- cappello Forever 21

- collana a più catene Forever 21 - questa in realtà è molto indicativa, ce ne sono tantissime belle e simili a questa, il concetto è avere una bella collana lunga a più catene che rimanga semplice come questa -

Altri accessori che aggiungerei se si vuole caricare di più il look sono bangle o un mucchio di bracciali su un solo polso però.
A me piace molto come look estivo, semplice ma allo stesso tempo d'effetto e particolare.
Voi che ne dite? Cambiereste qualcosa? Fatemi sapere!

venerdì 13 giugno 2014

Prodotti per l'estate Hawaiian Tropic

Sto collaborando ad un progetto di valutazione di alcuni prodotti promosso da "trnd", in questo caso i prodotti in questione sono:
- una crema di protezione solare spf 15 Hawaiian Tropic Silk Hydratation
- una crema doposole della stessa linea - Hawaiian Tropic Silk Hydratation After Sun


La particolarità di questi prodotti consiste nel loro grande potere idratante, si tratta infatti di solari arricchiti da "nastri di seta idratanti" - sono proprio quelle striature colorate che vedete nell'immagine, non si tratta di una colorazione del packaging - 
Ed effettivamente ho avuto modo di testarli durante una gita al lago e l'idratazione effettivamente c'è, anche il fattore di protezione si è rivelato adeguato al mio tipo di pelle.


La formula non è grassa e la crema protettiva si stende molto bene senza lasciare scia bianca o aloni chiari nè sul viso nè sul corpo, non è neanche particolarmente pesante da tenere sul viso - personalmente tutte le creme solari mi danno una sensazione di pesantezza sul volto e fanno sudare abbastanza, questa l'ho trovata più piacevole ma comunque un pò pesante, temo che questo inconveniente dei solari sia inevitabile -


La profumazione di entrambi i prodotti è molto piacevole, sa proprio di estate ma non saprei descriverla con esattezza: si avverte un sentore di cocco, forse tiarè, vaniglia...insomma è molto piacevole e persistente ma leggera, non dà fastidio o risulta nauseante.



Anche il packaging mi piace, è in plastica resistente così come il tappo, che non si deforma e non si corre il rischio di ritrovarsi la borsa piena di crema fuoriuscita.
Inoltre il motivo dei nastri di seta colorati lo trovo particolarmente gradevole da vedere.
Per quanto riguarda la protezione io ho ricevuto quella con spf 15 ma sono disponibili anche la 10, 30 e 50 e la lozione viso con spf 30.
Il prezzo varia in base al fattore di protezione, diciamo che si aggira sui 15 euro ma all'Acqua&Sapone le ho viste anche a 8/9 euro.


Ma veniamo all'inci. Purtroppo non sono creme ad inci "verde", non tanto per la presenza di filtri solari chimici - che personalmente apprezzo - quanto per la presenza di siliconi e paraffina che poteva essere evitata. Sono ingredienti se ne troverà una quantità minima tanto quanto i bellissimi estratti naturali che hanno inserito in formula (frangipani, mango, frutto della passione, guava, eucalipto, papaya, aloe vera,...sono tantissimi ma tutti in fondo all'inci).

Quindi per me, nel complesso, è promossa sia come crema solare che idratante, peccato giusto per qualche ingrediente.


Stesso discorso vale per il doposole, effettivamente idratante e lenitivo, si assorbe bene, non è untuoso ma peccato per la presenza di dimethicone e altri siliconi e gli estratti relegati alla fine dell'inci.

In ogni caso mi è piaciuta anche questa crema quindi la promuovo!

martedì 10 giugno 2014

Garnier Pure Active 3 in 1

Di questo prodotto ho provato un campioncino ma penso sia sufficiente per poterne esprimere un parere. Inizio subito con il dire che mi è piaciuto ma vista la semplice reperibilità degli ingredienti che contiene penso lo riprodurrò a casa.


Come si vede dall'inci è presente acqua, caolino -argilla bianca, più delicata e meno disseccante della verde -, glicerina, amido di mais, diossido di titanio, tensioattivi e altri ingredienti utili per le pelli grasse e impure come l'acido salicilico, estratto di eucalipto, mentolo ed il potere leggermente esfoliante è dato dalle perle di jojoba ed in misura minore anche dal caolino.

Peccato per la presenza del butylene glycol tra le prime posizioni dell'inci. Questo infatti è un forte solvente - rispetto al propylene glycol e all'etilene glycol è più sicuro, nel senso che non è irritante o sensibilizzante se usato in basse percentuali ( sul sito di Lola ho letto che la concentrazione standard è dello 0,5%) ma qui lo troviamo come quarto ingrediente, dopo la glicerina che solitamente viene utilizzata al 4-5% quindi insomma....
Tutto sommato l'inci non è male ma è talmente semplice e realizzato con ingredienti facilmente reperibili ed economici che mi sembra un pò inutile acquistarlo - ma capisco la comodità di averlo già pronto all'uso -


Come afferma il claim stesso il prodotto è sia detergente che scrub che maschera.
Io l'ho utilizzato proprio come maschera: stesa in uno strato sottile e massaggiata mentre la stendevo su tutto il viso - tranne contorno occhi! - lasciata in posa anche meno di 10 minuti e mentre la sciacquavo via continuavo a massaggiare così da utilizzarla anche come leggero scrub.
Per me che di base ho la pelle secca questo procedimento va più che bene, in genere faccio maschere di argilla una volta al mese o anche meno, solo quando ho la pelle un pò stressata e impura.



Per le pelli grasse la straconsiglio - o questa o l'equivalente fatta in casa - magari aumentando un pò il tempo di posa o facendola più spesso - comunque non ne consiglio un utilizzo quotidiano che sarebbe troppo dissecante, direi 2-3 volte a settimana massimo -
L'azione esfoliante l'ho trovata abbastanza delicata, le perle di jojoba - quelle palline azzurre - sono granuli abbastanza piccoli e delicati perchè di forma sferica.


Di sicuro aiuta ad opacizzare, assorbire il sebo in eccesso e purificare la pelle quindi lo promuovo sia per le pelli grasse che sporadicamente per le pelli normali o secche.



A quanto ho letto in giro il prezzo dovrebbe essere sui 7 euro e confezionata in un pratico tubetto da 150 ml.

lunedì 2 giugno 2014

Floral look

Oggi andiamo a fare shopping da Pull&Bear e Accessorize per borsa e orecchini....ed ecco il risultato, un look primaverile e floreale!


I riferimenti per tutti i capi che vedete:

- abito floreale Pull&Bear - il pezzo forte del look, a me piace tantissimo!! -


- zeppe rosa Pull&Bear - bellissime anche queste! clicccate sul link così potete vederle "da vicino", mi sembrano anche di ottima fattura, belle belle! - 

- tracolla Accessorize - ho scelto questa tracollina verde chiaro per spezzare un pò i toni del rosa, Accessorize però è diventato un pò caro devo dire - 


Infine ho inserito un kit per realizzare una french manicure che trovo perfetta per completare questo look e vi consiglio questo kit di H&M, ne avevo uno simile sempre della stessa marca con con i contenitori degli smalti più squadrati, penso abbiano solo cambiato il packaging.
E per chiudere un makeup sui toni neutri, molto soft magari con delle onde morbide come acconciatura.
Che ne dite? A me sembra un bel look da weekend o per una passeggiata primaverile!

sabato 31 maggio 2014

Impacco per capelli olio e latte di cocco in polvere

Era da tantissimo che non facevo più impacchi ai capelli prima dello shampoo e ne avevo proprio voglia!
Mi piace pensare alla "ricetta", mescolare gli ingredienti e aspettare che l'impacco agisca mentre faccio altro fino al momento della verità: l'asciugatura! Di solito trovo sempre qualche aspetto positivo negli impacchi che faccio: morbidezza, meno crespo, lucentezza, capelli disciplinati e lisci,....questa volta però è stata proprio la preparazione a stupirmi!


Ormai da qualche settimana ho preso un aerolatte per aiutarmi nel mescolare gli ingredienti in modo da ottenere emulsioni migliori rispetto al cucchiaino o più pratiche rispetto al frullatore. Questo l'ho preso da Tigros per 3 euro, comodissimo!!
Risultato fantastico come vedete, è venuta fuori una bella cremina soffice, ben amalgamata e compatta!


L'impacco l'ho fatto con 4 ingredienti di numero, giusto le cose che avevo a portata di mano, anche le quantità sono " a sentimento" volevo solo far venire una bella cremina :) riporto tra parentesi le quantità che suppongo di aver usato:

- olio di oliva (3 cucchiai)
- latte di cocco in polvere (2 cucchiai)
- balsamo Garnier al cacao e olio di cocco (1 cucchiaio)
- polyquaternium 7 (meno di mezzo cucchiaino)

La formula è inesistente, ho frullato insieme olio e polvere fino a formare una crema che però aveva un pò di grumi quindi ho aggiunto un pà di balsamo e così ho ottenuto la cremina che vedete.


Ho aggiunto il polyquaternium 7 perchè ancora non lo avevo neanche aperto da quando l'ho preso da Glamour Cosmetics e volevo provarlo così al volo.

Risultato: capelli morbidi, meno crespi, più disciplinati e più corposi, come più spessi. Ho abbondato con l'olio e ciononostante i capelli non si sono appesantiti eccessivamente, evidentemente erano belli secchi. Consigliato!!

martedì 27 maggio 2014

Casual outfit #2

Secondo appuntamento "modaiolo", questa volta basato quasi unicamente su capi H&M, molto low cost e comunque sempre carini e di buona qualità.

Questo è un look semplicissimo, perfetto per tutti i giorni  per una sessione di shopping, una giornata in università, un incontro tra amiche e mille altre occasioni... in cui il tocco estroso e particolare è dato dalla borsa in un giallo bello acceso che spezza la "banalità" del look.


Ecco i link in cui potete ritrovare i capi scelti:




- tracollina gialla (mini MAC) Rebecca Minkoff (il pezzo forte! a me piace molto e sinceramente pensavo costasse moltoo di più)


Infine ho voluto inserire anche una proposta di acconciatura, immagino molto bene il tutto completato da una bella coda di cavallo alta con una ciocca che nasconda l'elastico.
Come potete vedere tutti i capi hanno un costo veramente basso - se non per la borsa - 
Personalmente mi piace molto realizzare questi spunti di outfit che rimangono delle "fonti di ispirazione" per i look di ogni giorno.
Che ne dite? Lo indossereste per un look casual? Fatemi sapere :)


martedì 20 maggio 2014

Burro Corpo con olio di argan ed estratto di gelsomino del deserto

Questa volta parliamo di creme corpo o meglio un burro per il corpo di Bottega Verde.
Ho finito un formato di prova da 50 ml del "Burro Corpo con olio di argan ed estratto di gelsomino del deserto" - già il nome è tutto un programma!-


Ma passiamo alla recensione d'uso: effettivamente la crema si stende piacevolmente, non fa scia e si assorbe e asciuga in fretta. Dopo l'applicazione la pelle risulta più morbida e "nutrita" nel senso che ne contrasta la secchezza. 
Consigliato applicarlo sulle zone più secche del corpo: gomiti, ginocchia, mani. Questa infatti l'ho usata più che altro come crema mani da tenere in borsa e mi è piaciuta.
La nota assolutamente positiva è la profumazione, che non saprei definire ma se vi trovate nei paraggi di un Bottega Verde sniffatela e capirete. E' anche abbastanza persistente ma per nulla nauseante.
Pur essendo un burro in realtà non è molto denso, ha la consistenza di una normale crema corpo ma questo lo capiamo anche dall'inci, si tratta infatti di una normale emulsione acqua-olio.
L'inci non è male, peccato per quel dimethicone.


Il vero packaging consiste in un barattolo da 125 ml per un prezzo di 15 euro circa ma spesso la mettono in offerta.


sabato 17 maggio 2014

Superliner Perfect Slim L'Oreal‏

Trovato finalmente l'eyeliner della vita!


Dopo i primi tentativi con quelli Essence, pultroppo abbastanza deludenti (ma se vi interessa posso scrivere qualcosa sugli eyeliner che ho provato di questa marca) sono passata a questo in penna di L'Oreal.
Una sola parola: fantastico!
Finalmente riesco a tracciare una linea sottile e abbastanza precisa - non sono bravissima, in realtà credo che l'applicazione dell'eyeliner sia la mossa del makeup più difficile in assoluto! - 
Il tratto risulta quindi lineare, non sbavato, bello nero e con un finish leggermente lucido e in più si asciuga in fretta - non male per le veloci applicazioni mattutine -


Resiste tutta la giornata e non irrita gli occhi, inoltre non è waterproof quindi si strucca in un attimo.
Il packaging poi è davvero essenziale, pratico e comodo anche da portare in giro.
E' un prodotto di facile reperibilità, lo trovate in profumeria come al supermercato e il costo è intorno ai 12 euro, come sempre varia in base a dove lo acquistate.


Consigliatissimo quindi se siete alle prime armi, se avete "paura" degli eyeliner, se volete ottenere linee sottili e in velocità. Insomma PROMOSSO!

venerdì 9 maggio 2014

Outfit collage #1

Visto che ultimamente mi sto divertendo un mondo con questi collage di outfits ho deciso che ogni tanto ve ne proporrò qualcuno.

Il primo riguarda i preferiti di questa della Spring Collection del sito Asos che probabilmente conoscete già.




Vi lascio quindi i link dei vari capi che ho scelto così potete dare un'occhiata se interessate :)

- favourite dress: mi piace molto lo scollo a cuore e questo bel color vinaccia, sicuramente molto adatto a questa stagione ma lo vedo bene anche in autunno con una giacca un pò pesante sopra

- favourite shirt: quanto non è carina questa camicietta leggera leggera da indossare sopra una canotta nera, come da modello, poi il cosiddetto "peter pan collar" va un sacco quest'anno

- favourite jeans: rigorosamente skinny, belli stretti alla caviglia e chiari per questo periodo

- favourite make up look: per il make up ho voluto inserire quello che Chiara Ferragni indossa nella campagna pubblicitaria della sua linea di gioielli, mi piace particolarmente

- favourite shoes: in questo periodo vado matta per gli stivaletti bassi e sto cercando da tantissimo un modello come questo: beige e anche quel taglio non mi dispiace affatto

- favourite shorts: diciamo che questi sono shorts un pò particolari, ovvero sono tanto larchi da sembrare una gonna e poi questa stampa tribale: adorabili!

- favourite jewlery: su quest'orologio dovremmo essere tutte daccordo, è veramente carinissimo e adoro questo color turchese

- favourite sunglasses: per gli occhiali ho avuto poca fantasia lo so, è il classico modello che hanno tutti però oggettivamente quella forma sta bene un pò a tutti

- favourite scarf: adoro le sciarpe in qualsiasi stagione e questa bianca con gli ananas è molto carina! 

E con questo è tutto, fatemi sapere se questo tipo di post vi piacciono, io adoro guardarli e ho scoperto che è anche molto divertente crearli!
Ditemi anche se avete mai acquistato da Asos, io mi trovo bene e soprattutto non ci sono mai spese di spedizione, e se vi piacciono i miei preferiti!

mercoledì 7 maggio 2014

Smaltimento campioncini #1

Smaltimento campioncini, il nome più adatto per questa nuova rubrica!
Di solito li conservo per i viaggi così da non dover portare flaconcini vari ed evitare operazioni di travaso e imbottigliamento ma ne ho accumulati un bel pò quindi li sto smaltendo man mano.

Il primo di cui vi parlo è una crema deodorante dell'Erbolario, quella all'estratto di Iris e Altea.
Non avevo mai provato un deodorante in crema e devo dire che il fatto di prelevarlo con le dita e spalmarlo sulle ascelle non è il massimo, più che altro per la praticità (preferisco la sfera del roll) però si asciuga subito e muta in una texture in polvere una volta applicato, lasciando una bella sensazione, come di talco. La profumazione è molto gradevole e delicata, non unge e non macchia i vestiti, la funzione deodorante è svolta egregiamente, forse non lo consiglierei per l'estate o forse ne applicavo io poco essendo un campioncino comunque non durava proprio tutta la giornata.


Ma passiamo all'inci, sicuramente non un prodotto bio e direi neanche accettabile come deodorante vista la presenza dei famigerati sali d'alluminio nonchè siliconi che in un deodorante che ci stanno a fare!? Sicuramente solo per rendere la texture più setosa (infatti lo è) e quindi più appetibile ma nonostante gli estratti floreali molto carini, la buona profumazione e tutto sommato il potere deodorante accettabile non lo comprerei mai vista la presenza di siliconi (che ostruiscono i pori), sali d'alluminio (ci sono molto articoli a riguardo la presunta pericolosità di questo elemento, nel dubbio meglio stargli alla larga) e il costo decisamente alto, ovvero 11 euro per 50ml di prodotto.


BOCCIATO


Secondo campioncino, sempre dell'Erbolario, è la crema viso della linea all'Acido Ialuronico. In particolare si tratta della "Crema viso a tripla azione - trattamento ricompattante antiage per la notte - ".
Questa crema invece mi è piaciuta parecchio, l'ho trovata non particolarmente idratante ma molto emolliente, lascia una pelle bella morbida e distesa, io la usavo di giorno e anche come base per il make-up l'ho trovata ottima, non ingrassa o lucida. Ora non posso dire se effettivamente sia antiage sia perchè non è ancora un mio problema sia perchè l'ho usata per troppo poco tempo per poter notare effetti rimpolpanti e distensivi sul lungo tempo, effetti che però si notano subito dopo l'applicazione lasciando una bella sensazione sul viso.
Anche l'inci è ottimo, crema ricca di sostanze funzionali anche pregiate, oltre l'acido ialuronico troviamo anche vari estratti e oli antiage che forse potrebbero giustificare il prezzo abbastanza alto: superiore ai 30 euro per ml di prodotto.

INCI: Acqua, coco caprylate/caprate, glycerin, polyglyceryl 3 dicitrate/stearate, olea europaea oil unsaponifiables, cetaryl alcohol, orbignya oleifera seed oil, hydrogenated ethylhexyl olivate, mica, sodium hyaloronate, rhododendrum leaf cell culture extract, epilobium fleischeri extract, tocopherol, cananga odorata flower oil, hydrogenated olive oil unsaponifiables, hleanthus annuus seed oil, brassica campestris oleifera oil, rosmarinus officinalis extract, lactic acid, isomalt, lecithin, xanthan gum, lauroyl lysine, talc, titanium dioxide, profumo, benzyl alcohol, dehydroacetic acid, potassium sorbate, sodium benzoate.


PROMOSSO


Infine parliamo di un olio: l'Olio degli Angeli dell'Erboristeria Magentina.
Anche questo prodotto mi è piaciuto, il profumo è veramente divino!!
Si tratta di un mix di oli vegetali ed oli essenziali, è davvero difficile contenere l'entusiasmo perchè si tratta di un prodotto davvero paradisiaco! E' indicato per effettuare massaggi che dovrebbero stimolare chakra e robe varie, probabilmente lo fa davvero perchè provandolo ve ne innamorerete. La consistenza è fluida e setosa, non unge per niente, si assorbe subito e il profumo persiste qualche minuto, giusto il tempo di massaggiarlo.


Io l'ho usato anche sul viso, la sera, subito dopo aver passato il tonico, ma proprio qualche goccia e non lascia unto e niente brufoli nei giorni seguenti. Bisogna prestare attenzione però, essendo un prodotto così ricco di oli essenziali potrebbe risultare sensibilizzante per qualcuno quindi sul viso ne applico proprio due gocce sulla pelle inumidita dal tonico (infatti alcuni oli essenziali hanno pallino rosso sul biodizionario perchè possibili allergeni).
Si tratta più che altro di una coccola, non certo di un prodotto essenziale, certo la pelle rimane liscia e morbida (ottimo da usare dopo la doccia) però il prezzo, anche in questo caso, è un pò altino: 13 euro per 150 ml di prodotto. Però che goduria! 


PROMOSSO

Questo è tutto, fatemi sapere cosa ne pensate e se li avete provati!!

venerdì 2 maggio 2014

Deodorante spray al bicarbonato

Il tema "deodoranti nocivi o meno" è decisamente molto attuale e leggendo qua e là sul web ho deciso di eliminare del tutto l'uso di prodotti commerciali a questo scopo e trovare alternative o completamente eco-bio o il fai da te.

Mi sembra inutile riportare con altre parole informazioni che esistono già e che sono sicuramente più dettagliate delle mie, vi riporto giusto il link che riguarda il problema -deodoranti e alluminio-
tratto dal blog di un cosmetologo che seguo - uno che di mestiere formula cosmetici e di sicuro ne sa più di me - http://www.nononsensecosmethic.org/?p=35932

Veniamo quindi alla preparazione di un deodorante semplicissimo da realizzare, con pochi ingredienti e funzionale soprattutto.

Ingredienti:
- acqua
- bicarbonato di sodio
- 2 gocce di olio essenziale di tea tree
- 2 gocce di olio essenziale di rosmarino

Procedimento:
Basta un bicchiere d'acqua e si versa a pioggia il bicarbonato di sodio continuando a mescolare così da farlo sciogliere finchè, arrivati ad un certo punto, questo si depositerà sul fondo perchè la soluzione è satura di bicarbonato.
A questo punto smetto di mescolare e lascio lì il bicchiere per una mezzoretta mescolando ogni tanto. Quindi travaso la parte liquida nel contenitore scelto (a spray) senza farci andare anche il bicarbonato sul fondo. Aggiungo gli oli essenziali e fine, il deodorante è pronto all'utilizzo.
Non servono neanche conservanti in quanto in ambiente basico non prolificano batteri.

Altri oli essenziali utilizzabili sono: salvia, menta, eucalipto, lavanda, geranio, camomilla,...

Io lo uso ormai da parecchi mesi, l'ho rifatto più volte e non ho mai avuto problemi ma ho letto di persone che lamentavano bruciori, gonfiori dei linfonodi o arrossamenti per via del bicarbonato. Io direi di provare, male che vada si spreca un pò d'acqua e bicarbonato.

Voi lo fate? Cosa ne pensate dell'alluminio nei deodoranti? Fatemi sapere :)

lunedì 28 aprile 2014

Materie prime da Glamour Cosmetics

Finalmente ho fatto un nuovo ordine, era da un pò che non prendevo nuove materie prime. Questa volta ho voluto acquistare su GlamourCosmetics, soprattutto perchè dà la possibilità di ritiro in sede dei prodotti eliminando così i costi e le seccature delle spedizioni.



Ma veniamo ai prodotti, in realtà non ho preso molto, principalmente materie prime per realizzare prodotti per capelli - ce la farò a sconfiggere il crespo! - Ho preso:

INULINA 
In confezione da 100 gr. - forse una bustina un pò più grande non sarebbe male visto che questa quantità riempie completamente il sacchettino, chissà quanta ne uscirà all'apertura -
E' un prodotto completamente vegetale perchè si tratta di uno zucchero derivato dalle radici dell'agave.
L'ho presa perchè dovrebbe avere un effetto lisciante sui capelli infatti ho grosse aspettative!
Si può fare uno spray anche solo con acqua, inulina, conservante e via (1 gr di inulina su 100 di acqua) oppure aggiungerla allo shampoo o balsamo.
E' solubile in acqua e va sciolta con acqua ben calda per evitare che rimangano grumi
Ho letto che va conservata in luogo asciutto altrimenti potrebbe indurirsi formando un unico ammasso solido.

PROTEINE DEL GRANO IDROLIZZATE
Esiste sia "pura" in polvere che sciolta in acqua e GlamourCosmetics la vende solo idrolizzata -forse è meglio acquistarla così almeno non si corre il rischio che si aggrumi -
Anche questo è un prodotto funzionale per i capelli, li dovrebbe rendere più voluminosi, resistenti, corposi e rimpolparli - i capelli sono costituiti anche da proteine, una di queste la cheratina -
Anche queste possono essere utilizzate in uno spray fatto solo di acqua, proteine e conservante. Occhio alle quantità , ne basta una quantità minima 1-2%, massimo 5% nel caso dello spray, altrimenti indurisce il capello.
P.s. proteine del grano e fitocheratina sono la stessa cosa!

CETRIMONIUM CHLORIDE
Questo è un ingrediente districante e condizionante per i capelli, ne facilita la pettinabilità e la piega, elimina l'elettricità statica e rende quindi i capelli più lisci
Utilizzato nella formulazioni di balsami e maschere
Sul biodizionario presenta però il pallino rosso in quanto tossico per l'ambiente acquatico e non è biodegradabile (l'alternativa completamente verde è data dall'esterquat, che, per quanto ho letto, possiede le stesse proprietà ma è meno efficace del cetrimonium chloride)

Un altro condizionante per capelli, questo ho letto che viene maggiormente utilizzato negli shampoo, in quanto particolarmente compatibile con i tensioattivi anionici, ma è utilizzabile in tutti i prodotti per capelli.
Anche questo a pallino rosso per i suoi alti valori di tossicità acquatica.

Volevo un olio essenziale fresco in vista dell'estate e ho scelto questo. Inoltre ha proprietà antibatteriche, utile per lenire la pelle dalle punture di insetti, può essere aggiunto nel deodorante e voglio provarlo anche nel tonico estivo per un bell'effetto rinfrescante. 

Questo è un emulsionante, un cosiddetto fattore di consistenza in quanto migliora la scorrevolezza e la stendibilità del prodotto.
Io ho preso il 30/70 formato dal 30% di alcol cetilico e dal 70% di alcol stearilico - GlamourCosmetics vende anche il 50/50 -