giovedì 26 settembre 2013

Come fare l'hennè nero

Giorni fa mi è venuta voglia di scurire un pò i capelli e voilà che hennè sia!
Ormai non uso le tinte da qualche anno e ai miei capelli non può fare altro che piacere ;)
In effetti oggi che è il secondo giorno e il colore si è stabilizzato (nel gior di 1-2 giorni il colore continua a "prendere" sul capello) i capelli sono di un tono più scuri, più lisci e senza crespo, luminosi e morbidi al tatto.



Ma vediamo come l'ho preparato.
Io uso l'indigo della Forsan e ne metto 1/3 del pacchetto perchè non voglio una colorazione troppo scura, ogni tanto mi piace scurirli giusto un pò.
Si può miscelare semplicemente la polvere con acqua tiepida e via ma così non mi sembra di spignattare davvero quindi lo potenzio sempre!



Ricetta come l'ho fatta io:
1/3 di hennè nero
1 cucchiaio di amla
5 gocce di olio essenziale di tea tree
5 gocce di olio essenziale di rosmarino
1 cucchiano di sale fino
1 cucchiaino di miele
infuso di thè quanto basta per raggiungere la giusta consistenza

Io ho i capelli abbastanza lunghi adesso ed effettivamente ne è venuto poco quindi essendo le quantità arbitrarie regolatevi in base alla lunghezza dei vostri capelli.

Allora vediamo perchè ho usato questi ingredienti:
Amla: rinforza e lucida tantissimo e insieme all'hennè ne rafforza il potere colorante; io adoro anche gli impacchi di sola amla, in una sola applicazione i capelli migliorano moltissimo
Oli essenziali: ho usato questi perchè spalmando l'impacco anche sulla cute volevo qualcosa di seboequilibrante e purificante; anche hennè e amla svolgono le stesse funzioni sulla cute
Sale: questa è una chicca che forse non tutte conoscono, l'indigo per scaricare il colore ha bisogno di un ph basico e il sale ne alza il ph (l'inverso vale per la lawsonia ovvero l'hennè rosso che invece ha bisogni di ossidarsi in ambiente acido per cui si aggiunge limone, aceto, yogurt che abbassano il ph rendendolo più acido)
Miele: proprio perchè non aggiungiamo lo yogurt per addolcire l'impacco un pò di miele rende il tutto più emolliente e idratante
Infuso: come detto prima va bene anche un pò d'acqua tiepida ma un infuso di thè nero, ai frutti rossi profuma e potenzia leggermente il potere colorante dell'hennè


Mescolare tutto fino ad ottenere la pappetta nera che vedete e iniziare a spalmare sui capelli.
La consistenza deve essere come quella dello yogurt, quindi aggiungere acqua o infuso fino a questa consistenza, comunque capirete quando è giusta altrimenti non si attacca proprio ai capelli se viene troppo secco o troppo liquido.

Avvertenze e consigli pratici!!
1- proteggere tutte le superfici con stracci o giornali e le mani con guanti (io uso quelli del supermercato per prendere frutta e verdura :) mi raccomando perchè l'hennè macchia moltissimo!
2- applicare uno strato generoso di crema (in questo caso siliconica va bene perchè crea una bella barriera scivolosa che non fa attaccare il colore alla pelle) su collo e lungo il bordo del viso
3- non è necessario lasciare riposare l'indigo anzi va applicato appena fatto al contrario della lawsonia
4- non fatelo se avete fatto di recente una tinta chimica o una permanente, il colore potrebbe virare sul verde! quindi aspettare almeno 3 mesi dall'ultimo trattamento chimico
5- ricoprire i capelli impregnati con pellicola per cibi o una cuffietta da doccia e sopra io metto anche un vecchio asciugamano
6- farsi l'hennè non ha niente di pratico quindi preparatevi a pulire perchè sporca tantissimo e a tenerlo sù qualche ora, io lo faccio la mattina quando so di essere a casa, ieri l'ho lavato dopo 3 ore abbondanti ma potete tenerlo anche per tutta la notte, io non ce la farei

A questo punto il lavaggio
Sciacquate abbondantemente finchè l'acqua diventa più limpida massaggiando per far andare via più hennè possibile. Io faccio due passate di shampoo delicato per essere sicura di eliminare tutto.
Il segreto è massaggiare bene ovunque!
Quindi passare al balsamo che deve essere bello districante e ammorbidente perchè l'hennè in generale secca il capello per cui qiesto step è indispensabile. Io ho messo una maschera in quantità abbastanza abbondante sulle lunghezze e alla fine con le mani ancora "sporche" di prodotto ho massaggiato anche le radici.

Io lo consiglio a chiunque, perchè fare una tinta chimica che in realtà danneggia solo il capello e sensibilizza la cute quando esistono questi metodi.

Con questo è tutto se avete domande mi fa piacere rispondere :)





43 commenti:

  1. Uh bello, dai pubblica qualche foto, un bacione da Calliope, ti seguo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'apprezzamento! Inizierò a mettere qualche foto in più! ;)

      Elimina
  2. Grazie mille nancy8949 per il commento!!!
    Abbiamo visionato il tuo articolo sul l'indigo molto ben fatto e dobbiamo dire che sei già una streghetta in fatto di colori vegetali,non ti resta che provare anche le nostre polveri :-).

    Sperimentare è la nostra parola d'ordine.

    A presto,
    Il Team
    Henna's Bazar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, ormai non uso le tinte chimiche da anni e con le polveri naturali mi trovo molto bene!

      Elimina
  3. Arrivo qui dal linky party di Calendula e Camomilla e sono davvero contenta di averti trovata! :)
    mi unisco ai tuoi follower e vado subito a cercare maggiori info sulla amla, che ho trovato stamattina curiosando in rete e che ammetto di non aver ancora capito esattamente di cosa si tratti...
    Grazie per tutte le info! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille! ^^ allora scriverò un'articolo sull'amla :)

      Elimina
  4. Ciao =) ultimamente provai a fare l ' hennè nero aggiungendo un olio leggero nell 'impasto , so che molte persone dicono che l'olio filma il capello e non permette alla molecola colorante di penetrare, ma ho voluto provare ; giuro che non mi è mai venuto più nero i capelli sembravano colorati con una tinta chimica e non ti dico a lucentezza .
    Non so se è stata l 'aggiunta dell'olio o è solo il mio tipo di capello che funziona così ma ti consiglio di provare , io ho aggiunto un cucchiaio di olio di riso . baci


    http://xladymercuryx.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! anch'io ho letto su molte fonti che l'olio crea una barriera che ostacola al pigmento di attaccarsi al capello e in via teorica mi sembra anche un ragionamento corretto...anch'io ho provato ad aggiungere un cucchiaino di olio all'impasto ma non so dirti se il colore prenda meglio o peggio, su di me viene bene in entrambi i casi ma non ho notato particolari differenze

      Elimina
  5. Ciao ^_^
    Posso chiederti un consiglio? Io sto per fare l'hennè castano scuro per la prima volta e ho preso quello di Khadì dal sito ecco-verde e sempre dal sito mi hanno detto che non c'è bisogno di lasciare ossidare, ma è possibile? O_o ..io ho i capelli lunghi come nella mia foto, fino sotto le spalle diciamo..quanti grammi dovrei usarne se aggiungo l'amla? Perché metti il sale e il tea tree?
    Scusa per le mille domande!!
    Grazie mille!!! Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per le domande figurati!
      Allora, non ho mai provato i prodotti Khadi ma dando un'occhiata all'inci del prodotto vedo che si tratta già di un mix di polveri coloranti e rinforzanti (l'amla ad esempio è già contenuta, puoi aggiungerla anche tu per rafforzare il colore e la luminosità dei capelli).
      Sempre dall'inci vedo che la polvere contenuta in maggior quantità è l'indigo (l'henne nero) che non ha bisogno di ossidarsi quindi presumo sia per questo motivo.
      Per la quantità dipende dall'effetto che vuoi ottenere, se vuoi scurire ma non troppo bastano anche 50gr e un cucchiaio di amla se vuoi proprio tingere i capelli e dare una bella scurita omogenea allora anche tutta la confezione.
      Comunque vai tranquillamente a occhio, distribuisci in modo omogeneo, tienilo in posa più che puoi e verrà sicuramente benissimo!
      Il sale lo aggiungo perchè bisogna creare un ambiente basico per l'henne nero così il colore si fissa maggiormente, il tea tree purifica il cuoi capelluto, è un seboregolatore, e quando applico qualcosa sulla cute mi piace inserirne qualche goccia. Nel tuo caso essendo un prodotto già preparato lo lascerei così com'è, al massimo aggiungi oli essenziali se ne hai e miele che fa sempre bene.
      Se hai altrei dubbi chiedi pure mi raccomando! e fammi sapere come ti sei trovata!

      Elimina
    2. Grazie mille per le tue informazioni, sei stata davvero gentilissima ^_^
      Credo di farlo nel corso di questa settimana, spero vada tutto bene!...sono circa 3 mesi che non faccio tinte chimiche (l'ultima l'ho fatta se non ricordo male a fine settembre/primi di ottobre, avevo fatto un castano scuro perché quest'estate ho avuto la brillante idea di farmi rosso ciliegia per un mese, ma era troppo brigoso.. 3 mesi senza tinta chimica sono abbastanza no? ..Ora li ho castano scuro ed escono i riflessi rossi al sole.. Grazie ancora per le informazioni..magari provo ad usare tutta la confezione (sempre se non ne basta meno) cosi rinforzo il colore.. Un bacione!! ^_^

      Elimina
    3. figurati mi fa solo piacere, ho aperto il blog per condividere ciò che ho imparato :) tranquilla con 3 mesi sei a posto, comunque il rosso è duro a morire, non te ne libererai facilmente

      Elimina
    4. Eh lo so.. me ne sono accorta.. Pensa che dopo un mesetto di tinta, se magari la notte mi capitava (essendo estate) di sudare un pochino, ancora tingevo le lenzuola di rosso.. E' un colore che ho adorato davvero in quel breve mese di amore..ma mai più! Troppo brigoso.. Ahahah! Pensavo di aggiungere un infuso di thè nero..ma è vero che non deve essere bollente quando si versa sulla polvere ma tiepido? Grazie ancora!! un bacio!

      Elimina
    5. a me non è mai successo di "spurgare" colore anche se lo temo sempre i primi giorni quando faccio l'hennè rosso o nero...l'infuso va bene, per la temperatura non so, io lo metterei tiepido per non dover aspettare molto prima di poterlo applicare, forse è per quello, non credo possa degradare il composto...

      Elimina
  6. Ciao! ^_^
    Alla fine l'hennè lo faccio dopo domani, in sti giorni sto studiando come una pazza e non ho avuto tempo.. Ma cosa dici, dopo aver mischiato il tutto glieli metto 2 cucchiai di aceto di vino oppure è meglio di no dato che è un preparato? alla fine non so se farlo ossidare..bo.. un bacione ti aggiornerò! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) ormai voglio sapere come va a finire! secondo me puoi non mettere l'aceto ma se decidi di metterlo non succede nulla, viene bene lo stesso e direi di non farlo ossidare, se ti han detto così dal sito mi fiderei...se proprio non sei sicura usa mezza busta e avrai un effetto più blando, la usi un pò come prova

      Elimina
    2. Ciao :)
      Pensavo di mettere al posto dell'aceto un paio di gocce di tea tree perché ho la cute un po' sensibile.. cmq ieri ho fatto le prove per vedere se ero allergica, mettendo un po' di pappetta nella parte interna del braccio.. da paranoica quale sono..ma tutto bene :-p Domani è il grande giorno ahahah..e ovvio che ti farò sapere..anche perché per questo hennè ti ho fatto talmente tante domande che sono diventata un po' una stalker ahahah! :-p
      Ti aggiorno!! un bacio e grazie ancora!

      Elimina
  7. ..oddio forse non va bene il tea tree per la cute sensibile ora che ci penso.. :-p ..non metto niente valà.. :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilla gli oli essenziali vanno sempre bene, basta non esagerare, mettine 4-5 gocce, il tea tree va benissimo, l'ho messo anch'io ma se ne hai altri come rosmarino, salvia, lavanda vanno ugualmente bene per la cute sensibile, il tea tree è più antisettico e purificante ma va benissimo, non ti causerà irritazioni.
      Ormai sono troppo curiosa di sapere cos'hai combinato alla fine XD

      Elimina
  8. Ciao cara ^_^
    Alla fine l'ho fatto l'altra settimana...ma non si vede nulla!! Sono disperata volevo cavare i riflessi rossi e invece proprio nulla, sono venuti solo più lucidi credo per l'amla.. Forse dovevo aggiungere il sale o l'aceto di vino? o farlo cmq ossidare anche se dal sito mi avevano detto di no?
    Cmq ho fatto un post nel mio blog, ho messo anche le foto cosi per avere qualche parere.. Se ti va dacci un occhiata..magari potresti darmi qualche consiglio prezioso per le prossime volte, perché ho un altra confezione sempre castano scuro, ma a sto punto penso che prenderò l'indigo..o viene blu con i miei riflessi rossi? Ahahahah help.. Grazie ancora e ti aspetto! un bacio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! ho letto il tuo post e in effetti si sono scuriti molto poco, non penso sia perchè non hai aggiunto sale o aceto o lasciato ossidare, essendo un mix di polveri già pronto avrebbe dovuto funzionare anche con sola acqua, non so...magari per le prossime volte acquista la polvere di indigo pura e prova a vedere cosa succede, la trovi anche al supermercato quella della Forsan e tranquilla non diventano blu :) io alterno sempre, una volta rosso, una volta nero, una volta mix, il risultato però è sempre un'incognita e sempre diverso quindi posso solo consigliarti di riprovare modificando qualcosa, prova a lasciarlo ossidare un'oretta magari e prova a vedere se cambia qualcosa...tu continua a farlo tanto male non fa, a me poi non dà fastidio tenere gli impacchi anche per ore, metto dei mega turbanti e non entra un filo d'aria quindi no torcicollo :)

      Elimina
    2. Ahahaha anche io avevo fatto il turbante, però mi è venuto lo stesso il torcicollo :-p ..ma io sono una mollacciona.. :-p
      Comunque ho scritto a quelli di ecco-verde, mi hanno detto che la prossima volta posso aggiungere (oltre all'infuso di thè nero all'inizio e yougurt e miele alla fine) anche del caffè con un cucchiaino di sale dentro, o dell'aceto.. No ma dirmelo prima? Bo.. prima mi dicono di non mettere nulla, poi quando gli dico che non si vede nulla mi dicono di aggiungere..bah.. Ora ne ho un altra confezione da fare..vedremo..
      Avendo la cute sensibile è meglio caffè+sale che aceto vero?
      un bacione cara e grazie per i tuoi consigli!! ^_^

      Elimina
  9. Mah in realtà dovrebbe colorare anche senza aggiunte, tu prova a sperimentare, il fatto è che con le polveri naturali il risultato finale è molto soggettivo, ad alcuni prende molto e subito, ad altri poco e con tempi di posa lunghi, anche a me a volte l'hennè sembra non colorare quasi per nulla...io fare caffè e aceto, anche il sale è irritante volendo e poi secca i capelli e già l'hennè ha questo difetto, infatti dopo metto sempre quintali di balsamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ok! ^_^ Io pensavo fosse più irritante l'aceto del sale pensa un po'.. grazie, allora la prossima volta proverò cosi.. thè nero, caffè, aceto e un po' di miele o yogurt per ammorbidire.. Grazie mille davvero, come sempre sei stata gentilissima :-D

      Elimina
    2. figurati! e ovviamente poi mi farai sapere se questo tentativo avrà risultati migliori :)

      Elimina
  10. Ciao! Avrei una domanda da farti: Se invece dell'infuso di tè mettessi la camomilla, verrebbe un colore più vicino al castano scuro od otterrei cmq un nero? (Parto da una base sul rosso scuro) grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! in realtà l'infuso non ha alcun potere colorante, è più una licenza poetica diciamo, non ha dei veri effetti quindi usa pure la camomilla se la preferisci per il profumo o se hai quella a casa tanto non cambia nulla in termini di colorazione

      Elimina
  11. Ciao avrei una domanda...vorrei tingermi i capelli con l'henne, io ho un castano medio di natura e vorrei ottenere un bel nero, devo prima fare l'henne rosso e poi indigo o posso passare subito all'indigo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia! non ti consiglio di fare prima l'hennè rosso altrimenti otterrai un colore finale più caldo e con riflessi rossi, la lawsonia ha un potere colorante bello forte che l'indigo non riesce a coprire completamente quindi fai solo hennè nero

      Elimina
    2. Ciao! Io come giulia mi chiedevo la stessa cosa!! Ma ho i capelli castani chiaro con ciuffi biondi schiariti al sole! Vorrei scurirli uso solo l henne nero?

      Elimina
  12. Ciao! Io ho fatto per la prima volta l'hennè rosso (lawsonia) settimana scorsa.... Ho ottenuto un bellissimo colore e dei bellissimi capelli. Nel pappone ho messo il limone un po' di amido di riso, il miele e un infuso al Karkadè... Ero un po' perplessa.... Pensavo non avrebbe rilasciato il colore, invece.... Secondo la tua esperienza posso rifarlo questo miscuglio? Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! hai fatto un ottimo "impasto" e visto che ti ha dato buoni risultati puoi di sicuro rifarlo!

      Elimina
  13. Ciao! Vorrei sapere se con l'hennè nera si riesce ad ottenere un nero corvino o oppure un nero naturale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Martina! bè bisogna vedere la tua colorazione naturale o comunque il colore da cui parti. Io non ho mai avuto un nero pieno, semplicemente me li ha scuriti e il mio colore è un castano chiaro.

      Elimina
    2. Peccato.. Anche io ho un castano abbastanza chiaro ma qualche mese fa li ho tinti di nero. Quanti mesi devono passare per poter provare l'hennè?

      Elimina
    3. Mah secondo me avendoli tinti hai comunque una base abbastanza scura quindi penso che con l'indigo tu possa mantenere la colorazione scura, per il grado di "scurezza" non si può sapere in anticipo, dovresti provare magari su una ciocca se vuoi vedere come possono venire. Io stessa non ho grandi aspettative prima di fare l'hennè, il risultato è sempre diverso al contrario di una tinta chimica per cui bene o male sai già che risultato darà.
      Prima di fare l'hennè sui capelli tinti aspetta almeno 3 mesetti così sei sicura che non avvengano reazioni strane.

      Elimina
  14. ciao
    ho provato qualche volta a fare hennè nero per coprire un po' i capelli bianchi visto che ho i capelli neri neri e appena c'è un bianco si vede da km di distanza...solo che non ho avuto i risultati sperati...non so se sbaglio impasto...forse troppo secco ...in erboristeria mi hanno detto che comunque l'hennè è un riflessante e non copre il capello bianco...è vero???va applicato su capelli ascitti, umidi o bagnati? cosa è meglio? grazie per i consgigli preziosi. susi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Susi, pultroppo non so dirti con esattezza, qui riporto sempre in base alle mie esperienze personali e di capelli bianchi -per fortuna- ancora non ne ho.
      Ho letto spesso che l'uso dell'hennè è problematico in questo senso quindi posso dirti di provare a fare impacchi più ravvicinati, magari uno a settimana, anche se so che può essere una seccatura vista la preparazione-posa e risciacquo non proprio veloci.
      Comunque l'hennè è una vera e propria erba tintoria, colora proprio il capello e ne accentua i riflessi. Per l'applicazione, l'impasto deve avere la densità di una crema, uno yogurt, mai grumoso o secco sennò non colora al meglio ma neanche troppo fluido altrimenti cola ed è un disastro per vestiti e casa!
      Va applicato sui capelli asciutti e magari metti la pellicola trasparente o una cuffia da doccia sopra così l'impacco rimane sempre umido e non si secca in testa perdendo il suo potere colorante

      Elimina
    2. Grazie mille per la risposta �� ti farò sapere i risultati

      Elimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Ciao! Sapresti dirmi se stendere una maschera ristrutturante sui capelli e dopo sciacquare, compromette l'azione dell'henne nero poi? Grazie!

    RispondiElimina
  17. Ciao! Sapresti dirmi se stendere una maschera ristrutturante sui capelli e dopo sciacquare, compromette l'azione dell'henne nero poi? Grazie!

    RispondiElimina